Incontro a Tolve (PZ), 23 ottobre 2020

Nel pieno rispetto di tutte le regole in vigore, una folta delegazione dei presidenti dei CSA lucani aderenti a Senior Italia Federcentri hanno voluto augurare buon lavoro a Luigi Nicola Borraccia, nuovo referente territoriale della Basilicata.

Nell’occasione, il sindaco di Tolve, Senatore Pasquale Pepe, la presidente nazionale Elvia Raia, Autorità locali e i bambini della scuola F. Iannone hanno inaugurato una panchina e piantato un albero di olivo per festeggiare i Nonni: le nostre radici, la nostra memoria.

Consiglio Nazionale

Si è tenuto oggi a Frosinone il Consiglio Nazionale di Senior Italia Federcentri.
Grazie a tutti gli intervenuti in particolare al presidente della Provincia Antonio Pompeo e al presidente del coordinamento provinciale Federcentri Raffaele Margagnoni.

Lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte – “E i Centri sociali e socioculturali per anziani?”

Lettera inviata al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte perché non riteniamo giusto privare i senior dei loro diritti: urge sperimentare un nuovo modello di socializzazione!

Leggi la lettera

#ildirittodicontare

Stiamo per entrare nella agognata fase due di questa crudele emergenza che ha portato via tantissimi anziani fragili, ma non può permettersi di cancellare in prospettiva futura i diritti ed una vita quantomeno dignitosa di una intera categoria di cittadini. Abbiamo pazientato oltremisura e penso sia giunto il momento di riaffermare che gli “anziani” non sono diventati “zavorra” ma continuano ad essere una risorsa per la famiglia e la Nazione. Siamo perfettamente, ancora e sempre, in grado di essere “attivi”, “partecipativi”, “solidali”. Capaci di contribuire brillantemente allo sviluppo della comunità.

Ci sono molti anziani che grazie al Covid19 stanno togliendo il disturbo senza far rumore, semplicemente scompaiono dalla nostra vista. Quando tutto questo sarà finito quali saranno i risvolti di tutto ciò? Il dolore delle famiglie che hanno subito il lutto come potrà trovare sfogo? Dove rifugio? Saremo capaci di mostrare umanità?

Noi dobbiamo avere #ildirittodicontare.

La fase due sarà capace di costruire una politica “umana” per le persone anziane? Riuscirà a dare una speranza, una ragione di vita, saprà essere amorevole con chi ha affrontato una vita fatta di lavoro e di sacrifici? Vogliamo continuare a perdere o ignorare l’esperienza, la comprensione, la pazienza, la resilienza, il rispetto che posseggono i nostri anziani?

Noi abbiamo #ildirittodicontare

Si ha l’impressione che i principali diritti universali vengano erosi e contemporaneamente ci sentiamo discriminati. Continuiamo a stare a casa, come tutti e come tutti, mantenendo la distanza sociale e i dispositivi di sicurezza affrontiamo la fase 2. Non si dica più che gli anziani dovranno rimanere a casa più a lungo …addirittura fino a dicembre! Misure restrittive solo per gli anziani? Mi sembrerebbe una follia!

La vecchiaia non è inutile, non ci dobbiamo vergognare. L’invecchiamento attivo non è soltanto un proposito ma una realtà. Lo testimoniano le esperienze dei nostri Centri sociali, delle nostre Associazioni. Noi sappiamo quanto contano le relazioni affettive, sappiamo quali sono le vere priorità, dare un senso ai piccoli gesti quotidiani, la condivisione delle esperienze. Non possiamo immaginare che i nostri aderenti non possano sperare di ritornare a “trovarsi” perché sono “anziani”. Sperimenteremo nuove forme di incontro ma nessuno pensi mai che ci relegheranno in un ruolo marginale, chiusi nelle case come nei lager. C’è ancora tanta vita in noi e abbiamo #ildirittodicontare sempre di più, più che mai.

Elvia Raia
Presidente Nazionale
Senior Italia Federcentri

RACCOLTA FONDI

La doppia crisi sanitaria ed economica del Coronavirus ci obbliga a difendere la nostra salute restando a casa, ma anche a fornire assistenza ed aiuti ai più bisognosi, anziani, disabili ed a quanti una casa non ce l’hanno.

Iniziative di “vicinanza” per il Centro Sociale Comunale Boville Ernica

Iniziative di “vicinanza” a favore dei propri iscritti del Centro Sociale Comunale Boville Ernica

Videochiamate su whatsapp per comunicare con amici e familiari

Il coordinamento provinciale Federcentri di Bologna ha ideato un video per insegnare ai soci come fare una videochiamata su whatsapp per comunicare con amici e familiari.

Guarda il video

1 premio nazionale Concentriamoci

Questo Premio Nazionale intende far emergere le migliori idee/iniziative di vicinanza e solidarietà messe in atto dai nostri Centri Sociali ed Associazioni a favore dei Senior in tempi di Coronavirus.
Il nostro impegno di promozione sociale si “rimodella” in questi lunghi momenti di emergenza nazionale.
Anche in questo modo, vogliamo essere vicini alle Vostre attività e condividere i Vostri bisogni.
E… per trovare mille modi per il rientro alla normalità dei nostri affetti.

LETTERA APERTA a tutti gli associati dei nostri Centri Sociali

Carissimi,
stiamo vivendo un’emergenza sanitaria senza precedenti.
Il Coronavirus ci sta obbligando a modificare drasticamente le nostre abitudini. Riduce al minimo i rapporti sociali, ci conduce all’isolamento nelle nostre case.
Il Governo, le Autorità Sanitarie e, per ultimo, i Sindaci impongono la sospensione di ogni attività di aggregazione. Chiuse le scuole di ogni ordine e grado, le Università. I convegni, le riunioni, le feste patronali vengono annullati ed addirittura gli ambulatori e le chiese limitano o vietano l’accesso ai fedeli ed ai parenti dei degenti. In cinema, teatro, esercizi pubblici si entra rispettando un metro di distanza. E se gli alunni non vanno a scuola tocca a voi nonni un ulteriore sacrificio per accudirli, consentendo ai vostri figli di andare a lavorare.
E i Centri sociali? Le nostre amate sedi? Il nostro rifugio e conforto?
Vanno sanificati, ci dicono (operazione molto semplice) e poi?
Dopo una breve chiusura devono essere immediatamente restituiti alla disponibilità degli anziani, che tanto hanno patito e combattuto per ottenerne l’apertura anni addietro.
Certamente, nei prossimi giorni occorre evitare affollamenti ed attenersi alle disposizioni del Ministero della Sanità ed alle ordinanze governative che si succedono giorno per giorno.
Ma voi, Presidenti dei Centri, tenete sempre aperta la luce delle Associazioni, che avete costruito con tanti sacrifici e che si sono dimostrati i principali presidi di socialità, legalità e lotta alla solitudine nel nostro Paese.
Vi invito ad avere fiducia nelle nostre Istituzioni e nella nostra Sanità, solo così si può vincere qualunque paura. Senza drammatizzare, dobbiamo come cittadini seguire le indicazioni che ci vengono date. Rispettiamo le regole suggerite per tentare di rallentare la contagiosità di questa malattia. Cerchiamo di essere responsabili anche se richiede sacrificio. Mostriamoci all’altezza di questa sfida con serietà, equilibrio e buonsenso. Cerchiamo di non far mancare ai nostri associati, in primis gli anziani fragili e soli, la nostra vicinanza ed il nostro aiuto.
Con l’istituzione del premio nazionale “Concentriamoci” intendiamo far risaltare le vostre splendide iniziative ed idee sviluppatesi in periodo di coronavirus; intendiamo conoscere e far conoscere sui media e sui social le vostre esperienze, sforzi, antidoti e rimedi che avrete messo in campo, affinchè tutti insieme si possa sconfiggere..il mostro.

Elvia Raia
Presidente Nazionale
Senior Italia Federcentri

Scarica la locandina

Coronavirus: niente allarmismi

Senior Italia Federcentri – “Evitiamo tensioni e allarmismo” – questo l’invito della Presidente Elvia Raia rivolto ai presidenti dei Centri Sociali e alle Associazioni aderenti “Nessun panico, ma raccogliere i suggerimenti diffusi dall’Istituto Superiore della Sanità e dal Ministero della Salute”:
– Lavati spesso le mani
– Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
– Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
– Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
– Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
– Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
– Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate
– I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
– Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus
– In caso di dubbi non recarti al Pronto Soccorso: chiama il tuo medico di base e se pensi di essere stato contagiato chiama il 112.
Le nostre sedi non chiudono. Rimaniamo presidi sociali territoriali. Si consiglia di evitare gli assembramenti (feste, ballo…) e di rinviare le attività di turismo sociale. Tutti i referenti territoriali sono invitati a tenersi strettamente in contatto con le autorità locali per poter essere sempre al corrente delle indicazioni che consentano di continuare serenamente a vivere.
Una particolare attenzione alle truffe rivolte agli anziani in atto: nessuno è autorizzato a fare tamponi presso il domicilio, non fate entrare persone sconosciute nelle vostre case. Attenzione agli sciacalli.

Si è tenuta, presso la Fondazione Brodolini, una tavola rotonda sulla Cooperazione tra le Organizzazioni della Società Civile per gli Anziani

Ha partecipato Senior Italia Federcentri con esponenti della Fondazione Brodolini, Auser e Social Policy and Development Association. L’incontro è stato preceduto da una visita della delegazione Turca al Centro Sociale “Portonaccio” di Roma.